Un  caso... psichiatrico!

 

Salve a tutti, l’episodio che voglio sottoporre al vostra attenzione questa volta è capitato nell’ultimo torneo del nostro meraviglioso circolo.

 

E’ il secondo turno e al tavolo 4 si stanno affrontando due coppie notoriamente insidiose. Le chiameremo da ora in avanti (vedi discorso sulla privacy fatto nel precedente articolo) Luigia Scottex e Francesco Vagabondo (in Nord Sud) VS Roberto Quartetti e Gaudente Tabani.

 

 

La mano è la seguente:: 

Il dichiarante è Sud e la situazione di zona vede NS vulnerabili e EO verdi.

 

Sud (nella fattispecie Scottex)apre la mano di 1 fiori, passa ovest, 1 cuori di Nord e contro di Est (Gaudente). A questo punto Sud passa e Ovest dice 1 Picche, Nord insiste con 2 cuori, Est appoggia il compagno a 2 Picche. Con un po’ di ottimismo e qualche saldo di fine stagione sul fermo, Sud decide che la cosa migliore da dire sia 2SA. Al che tutti passano.

 

Portando a casa 5 cuori, 2 fiori, 1 quadri Sud mantiene il contratto e si appresta a scrivere 120 nello score. Vede che tutti gli altri tavoli (si lo so che eravamo solo al secondo turno, ma quel tutti rende più drammatico il momento e la frustrazione della povera Scottex) hanno giocato 2 cuori +1 (140) e guardando le carte di Est rimane basita dal contro dato con appena 7 punti.

 

Chiamando il direttore (a torneo finito, due minuti circa prima che Graziella spegnesse anche le luci della sala) si lamenta dicendo che “senza il contro” avrebbero giocato anche loro 2 cuori +1.  La sua domanda “E’ da considerarsi psichica la licita di Gaudente?” “E se si è punibile?”

 

Una psichica, viene definita dal codice, come una deliberata e grossolana deviazione nell’affermare la forza onori di una mano o la lunghezza di un seme.

 

In questo caso manca fondamentalmente la grossolanità della deviazione, in quanto, non avrebbe fatto scalpore vedere un contro venire da una mano di 9-10 punti con almeno 4 picche e 4 quadri…

 

Sarebbe stata invece da considerarsi oltre ogni ragionevole dubbio una chiamata psichica, un contro proveniente in questa sequenza da una mano con 0 punti.

 

E poi (per dirla tutta) anche il 2SA della Scottex- che forse sperava in un piccolo onore anche secco nelle mani del compagno Vagabondo- è una bella deviazione dagli standard licitativi.

 

La chiamata di Gaudente più che psichica potrebbe dunque essere definita … psichiatrica.

 

Chiudendo il discorso tecnico, vi dico, per conoscenza, cosa dice il regolamento riguardo alle psichiche (quelle vere!).

 

Le Leggi del Codice Internazionale del Bridge permettono che un giocatore faccia una licita o una chiamata psichica qualora sia dimostrato che tale chiamata non sia basata su un accordo particolare con il compagno.

 

Se una chiamata è fatta in accordo con il partner cessa di essere una psichica  e va inclusa nella convention card (ad esempio se ci si attende che il terzo di mano a vulnerabilità favorevole apra la licita con qualunque mano, come fatto da un coppia americana che agli ultimi world mind games - in tale situazione e senza preavviso nella CC – ha sempre aperto terzo di mano).

 

Ricordo che un accordo di coppia sussiste anche quando la frequenza del verificarsi è sufficiente a far sì che il compagno del giocatore che ha effettuato la chiamata prenda in considerazione le possibilità di psichica, che lo faccia o meno.

 

Ci sono poi delle restrizioni all'uso di psichiche

  1. Nelle competizioni a coppie, è fatto divieto di effettuare psichiche di aperture convenzionali. Nel caso che ci sia una violazione di questa norma, l’Arbitro interverrà a favore della linea innocente ove, e nella misura in cui, la coppia innocente abbia subito un danno quale diretta conseguenza dell’infrazione. In altre parole, l’Arbitro ristabilirà l’equità, risolvendo naturalmente ogni dubbio a favore della coppia innocente.
  2. A livello di Tornei Locali – sia Federali che Societari – è fatto divieto di effettuare psichiche di qualsiasi genere. Quale che sia stato l’esito della mano, l’Arbitro penalizzerà la coppia colpevole del 10% del Top, riservandosi di risarcire la coppia innocente qualora abbia subito un danneggiamento quale diretta conseguenza dell’infrazione. In altre parole, l’Arbitro ristabilirà l’equità, risolvendo naturalmente ogni dubbio a favore della coppia innocente.

 

Ritorneremo sul discorso delle psichiche perché è senz’altro uno dei più discussi all’interno delle norme integrative.

 

Prima di lasciarvi però, voglio riportare per completezza i risultati del board segnalato dalla Scottex:

Quindi la coppia Scottex-Vagabondo si è presa un abbondante 83% (il secondo miglior risultato della mano)… venendosi pure a lamentare.

 

Tecnicamente è quello che nel bridge prende il nome Chiagne e Fotte…

 

Statemi bene,

Eliogabalo