Terza Lezione

Buongiorno a tutti ecco a voi un piccolo riassunto della lezione precedente J


Le PRESE di LUNGA, avere cioè una carta vincente perché l’avversario non può rispondere al colore.

Quando vogliamo affrancare un colore per lunghezza dobbiamo tener presenti 2 fattori:

  • Lunghezza del Proprio colore
  • le carte dell’avversario e come queste possono essere divise (RESTI)

Tenuto presente questo dobbiamo:

  • Immaginare la ripartizione più equilibrata che possiamo trovare (siate ottimisti)
  • Contare quante prese pensiamo di affrancare
  • Tener conto di quante volte dobbiamo cedere la mano prima di incassare le prese
  • Lasciarsi sempre un rientro per poter sfruttare le prese affrancate

 

 

 

 

Ricordarsi a volte è meglio cedere subito una presa che comunque prima o poi perderemo   per poter mantenere le comunicazioni. (COLPO IN BIANCO)


FORCHETTA: Sequenza mancante dell’onore intermedio. (AQ, KJ, Q10)

In presenza di questa  “figura” posizionatevi dalla parte opposta e giocate verso  gli onori.

Questa manovra si chiama IMPASSE ed ha il 50% di possibilità di riuscita

 

Se invece giochiamo verso un onore isolato sperando che l’onore ad esso superiore  sia in posizione a noi favorevole stiamo facendo un EXPASSE

 

Ricordate: Non Dobbiamo giocare un onore se, qualora venisse coperto, non saremmo contenti…. Per essere contenti si intende ottenere carte vincenti

 

 

Gioco in Difesa:

Avere un Fermo significa avere, da solo o in collaborazione con il compagno, una o più carte che impediscono al l’avversario il totale incasso del colore.

 

In seconda posizione: Giocate piccola se l’avversario ha iniziato con una carta piccola,  coprite il suo onore se inizia con un onore. Se avete una sequenza giocate la minore

 

  • MI HANNO DETTO A MOGADISCIO CHE IL SECONDO CI VA LISCIO,
  • MA HO SAPUTO CHE UN ONORE VA COPERRTO CON VALORE…
  • DA SEQUENZA INTERESSATA LA MINOR VA IMPEGNATA